menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Residence per prostitute a Pompei: arrestati i tre gestori

Tre arresti ed un fermo in stato di libertà. Sono i gestori di un albergo che fittava abitualmente camere a prostitute senza registrazione

Venti euro per una camera nel loro residence. Questa la cifra che facevano pagare alle prostitute che portavano lì i loro clienti. Tre persone sono state arrestate a Pompei, e la loro struttura ricettiva sequestrata: l'accusa è di tolleranza abituale e favoreggiamento della prostituzione. I carabinieri della stazione di Pompei hanno arrestato un 72enne già noto alle forze dell'ordine (il proprietario del residence), una donna di 70anni e una 56enne originaria della Bielorussia (queste ultime incensurate e addette alla reception). Denunciata in stato di libertà, per lo stesso reato, l'amministratrice della società, una 44enne.

Gli agenti delle forze dell'ordine hanno accertato che alcune prostitute, dopo avere adescato i clienti, li conducevano nella struttura ricettiva di via Civita gestita dagli arrestati dove, attraverso il pagamento di 20 euro, potevano utilizzare una camera senza registrarsi. I tre sono stati accompagnati nelle loro abitazioni agli arresti domiciliari, e devono restare a disposizione dell'autorità giudiziaria.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Tony Colombo, l'annuncio: "A fine mese dirò addio alle scene musicali"

Attualità

Riapre il Cinema Vittoria: coda al botteghino

Attualità

Apre l'hub vaccinale di Capodichino. De Luca: "Il più attrezzato d'Italia"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento