rotate-mobile
Cronaca

Direzione nazionale antimafia: la mafia nigeriana cresce in Campania

I dati nella relazione annuale. "I cittadini nigeriani, concentrati nell'area domiziana, si sono inseriti nella manodopera in nero e nel traffico di stupefacenti"

La Campania è una delle regioni nelle quali la mafia nigeriana aumenta la sua influenza. La conferma arriva dalla relazione annuale della Direzione nazionale antimafia, ben 1.110 pagine di dati e analisi sulla criminalità organizzata made in Italy.

Si legge: "I cittadini nigeriani, concentrati nell'area domiziana, si sono inseriti nella manodopera in nero e nel traffico di stupefacenti. Nel primo caso hanno pressoché monopolizzato la raccolta di pomodori e di frutta, la pastorizia e la piccola produzione casearia".

"Da Castelvolturno, Aversa e Giugliano risultano disposti trasferimenti verso la Turchia per circa un milione di euro", oltre il 70% dell'intero ammontare dei fondi verso la Turchia presenti nel campione di riferimento utilizzato dagli inquirenti. Insieme al clan dei Casalesi sul litorale domiziano i nigeriani gestiscono il traffico di droga, rifornendo anche cittadini italiani. Altra attività della criminalità nigeriana è la tratta di esseri umani.


La relazione ha messo in luce anche un altro punto interessante: la camorra conferma ed accentua l'assenza di una struttura di comando centralizzata. Secondo il documento "la frammentazione dei clan è senz'altro più evidente nell'ambito del territorio metropolitano ma si estende ai popolosi comuni che la circondano". Le indagini più recenti - afferma la Dna - dimostrano che "anche la tradizionale solidità delle organizzazioni camorristiche nate lontano dall'area metropolitana", dove è più sviluppata la grande distribuzione di prodotti agricoli ed industriali o dove sono più frequenti gli interventi di speculazione edilizia" è destinata a confondersi in un continuo fenomeno di scissione interno ad esse, alimentato dall'indebolimento delle tradizionali leadership".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Direzione nazionale antimafia: la mafia nigeriana cresce in Campania

NapoliToday è in caricamento