rotate-mobile
Venerdì, 14 Giugno 2024
La polemica

Il sottosegretario Durigon: “Le proteste per il reddito di cittadinanza sono ingiustificate”

Il membro del Governo ha commentato così le tensioni di ieri in città

Le proteste contro il ridimensionamento del reddito di cittadinanza sono ingiustificate. L'ha affermato, in un'intervista pubblicata oggi dal Corriere della Sera, il sottosegretario al Lavoro Claudio Durigon, il quale ha sostenuto anche che "40mila già frequentano i corsi di riqualificazione" e da venerdì sarà attiva la piattaforma. "Le persone che protestano pensano che avranno un disagio permanente dalla perdita del Reddito di cittadi- nanza, ma noi stiamo lavorando per una prospettiva diversa, basata sull'incrocio tra domanda e offerta di lavoro. Del resto, abbiamo abbondanza di dati sul fatto che le aziende ricercano in maniera crescente lavoratori, ma non riescono a trovarli", ha detto Durigon all'indomani delle proteste a Napoli, Catanzaro e Cosenza.

Il sottosegretario vede una "strumentalizzazione" quando i Cinque stelle dicono "che il governo non vuole dare una risposta ai poveri". E risponde: "Non è così: abbiamo confermato il sussidio, che ora si chiama Assegno per l'inclusione, per le famiglie in stato di bisogno con minori o disabili o over 60 mentre pensiamo che gli altri si debbano mettere in gioco". Secondo Durigon, relativamente alle famiglie che perderanno il reddito di cittadinanza "i numeri più grandi sono concentrati in due regioni: Campania e Sicilia, ma le persone, proprio perché hanno perso il Reddito, saranno stimolate a iscriversi subito alla piattaforma che metteremo a disposizione dal primo settembre, dove troveranno corsi di formazione e offerte di lavoro".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il sottosegretario Durigon: “Le proteste per il reddito di cittadinanza sono ingiustificate”

NapoliToday è in caricamento