rotate-mobile
Sabato, 21 Maggio 2022
Cronaca

RC Auto: a Napoli stangata anche per gli automobilisti virtuosi

Polizze assicurative sempre più care: come dimostrano i dati Isvap, nel 2012 un aumento fino al 13% anche per chi staziona nelle prime classi non facendo incidenti da anni

Rc Auto e Napoli: un binomio tragico per gli automoblisti, anche quelli più virtuosi.

Le polizze partenopee ammontano, in certi caso, persino al triplo della media nazionale arrivando fino alla soglia del 4mila euro per un 18enne neopatentato (media nazionale per lo stesso profilo è di 2.938 euro - dati ufficiali Isvap). L'aumento per donne e uomini di mezza età è poi mediamente del 10/13 per cento. Cifre da capogiro in un periodo di crisi come questo.

Come riferiscono Livio Coppola e Marco Toriello dalle pagine de Il Mattino, i conti proprio non tornano, nonostante Napoli sia senza dubbio la città con il maggior numero riscontrabile di truffe, questi aumenti non trovano alcuna giustificazione. La sproporzione è oggettiva come hanno messo in luce i dati della ricerca Isvap riguardanti l'ultimo anno.

A soffrire maggiormente il caro-polizza, sottolineano i due giornalisti  - dati Isvap alla mano - ,  sono gli automobilisti virtuosi di mezza età che da anni sono nelle prime classi. Il caso eclatante riportato riguarda il profilo di un 55enne con auto 1900cc: il prezzo medio della Rca risulta essere di 1.497 euro, con un aumento del 13,04% rispetto al 2011 e una differenza rispetto alla media nazionale di ben 751 euro (praticamente il doppio).


In generale sono quasi tutte le regioni meridionali a soffrire di queste disparità di costi. e mentre al senato arriva una proposta per omogeneizzare le polizze a livello nazionale, la strada sembra ancora molto lunga e impervia.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

RC Auto: a Napoli stangata anche per gli automobilisti virtuosi

NapoliToday è in caricamento