Martedì, 15 Giugno 2021
Cronaca

Rischio caduta razzo cinese in Campania: “Avvistato nel cielo di Roma”

C'è chi ha dichiarato di essere riuscito a fotografarlo nella Capitale e di averlo visto a occhio nudo

Si è tenuto nella serata di ieri, convocato dal Capo Dipartimento Fabrizio Curcio, il Comitato Operativo della Protezione Civile, per un'analisi degli ipotetici scenari dovuti al rientro incontrollato in atmosfera del lanciatore spaziale cinese 'Lunga marcia 5B', in modo da poter condividere tutte le informazioni con le strutture operative e i territori potenzialmente coinvolti. Al momento la previsione di rientro sulla terra è fissata per le ore 2.24 ore locali del 9 maggio, con una finestra temporale di incertezza di ± 6 ore, all'interno di questo arco temporale sono tre le traiettorie che potrebbero coinvolgere l'Italia che, in totale, interessano porzioni di 9 regioni del centro-sud (ovvero Umbria, Lazio, Abruzzo, Molise, Campania, Basilicata, Puglia, Calabria, Sicilia) e Sardegna. Le previsioni di rientro saranno soggette a continui aggiornamenti perché legate al comportamento del vettore spaziale stesso e agli effetti che la densità atmosferica imprime agli oggetti in caduta, nonché a quelli legati all'attività solare. Intanto c'è chi è riuscito ad avvistarlo nel cielo di Roma. Qualche cittadino ha dichiarato di essere riuscito a fotografare dei frammenti e averlo notato a occhio nudo. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rischio caduta razzo cinese in Campania: “Avvistato nel cielo di Roma”

NapoliToday è in caricamento