Furti e rapine a bordo dei treni: arrestati quattro napoletani

La banda era solita mettere a segno i colpi approfittando del sonno dei viaggiatori e giungendo finanche a minacciare il personale ferroviario in servizio a bordo treno

Sono state catturate nella mattinata odierna, dal personale del Compartimento Polizia Ferroviaria per il Lazio, quattro persone facenti parte di un’associazione criminale dedita ai furti e rapine sui treni notturni nella tratta Villa San Giovanni-Roma.

I quattro, tutti residenti tra Napoli e provincia, erano soliti mettere a segno i colpi approfittando del sonno dei viaggiatori e giungendo finanche a minacciare il personale ferroviario in servizio a bordo treno.

L’attività di indagine, iniziata nel 2015 a seguito di una recrudescenza di episodi delittuosi, si è basata inizialmente sulla descrizione fornita dalle vittime e dal personale di bordo. Ne sono scaturiti mirati servizi di scorta a bordo dei convogli interessati da parte degli operatori della polizia ferroviaria in abiti civili per arrivare all’individuazione del gruppo criminale.

L’esito degli accertamenti, trasmesso alla Procura presso il Tribunale di Vallo della Lucania che ha coordinato le investigazioni, si è tradotto nell’emissione a carico dei quattro soggetti di altrettante ordinanze di custodia cautelare in carcere per il reato di associazione a delinquere finalizzata alla commissione di furti e rapine. Le misure sono state eseguite in collaborazione con i Compartimenti Polizia Ferroviaria per la Campania e per le Marche, Umbria e Abruzzo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Tra i soggetti destinatari della misura restrittiva: un ventisettenne raggiunto dal provvedimento presso la casa Circondariale di Pescara, dove si trova detenuto per reati analoghi e tratto in arresto nel decorso anno sempre da personale del Compartimento Polizia Ferroviaria per il Lazio; un ventinovenne, rintracciato presso una comunità sita nel Comune di Vasto (CH) e tradotto presso la Casa Circondariale di Vasto; un trentunenne ed un trentasettenne, individuati e rintracciati nelle proprie abitazioni di Napoli e tradotti presso la Casa Circondariale di Poggioreale.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Napoli usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Doccia fredda Tocilizumab, Ascierto: "Nessun risultato statisticamente significativo"

  • Temporali d'agosto in arrivo a Napoli: temperature giù di 10 gradi

  • Mascherine all'aperto obbligatorie nel napoletano: scatta l'ordinanza

  • Fabio Fulco convola a nozze: l’attore di Un Posto al Sole sposerà Veronica

  • Il Coronavirus torna a far paura, due morti: il più giovane aveva 45 anni

  • Ritrovata dopo 24 ore di ricerche, Claudia è in coma farmacologico

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
NapoliToday è in caricamento