rotate-mobile
Cronaca

Rapine negli uffici postali a Napoli, scattano gli arresti

Le investigazioni sono state svolte mediante l’analisi dei filmati estratti dalle telecamere di videosorveglianza interne ed esterne degli uffici postali e di altri esercizi pubblici e privati

La Polizia di Stato ha dato esecuzione lunedì mattina ad un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal G.I.P. del Tribunale di Napoli, nei confronti di due pregiudicati napoletani, classe 1967 e 1974, ed agli arresti domiciliari, mediante l’applicazione del braccialetto elettronico, nei confronti di un pregiudicato napoletano, classe 1995, ritenuti dagli inquirenti gravemente indiziati di aver commesso, in concorso tra loro e con altra persona in corso di identificazione, due rapine aggravate commesse il 12 e il 21 gennaio 2022 in danno di altrettanti uffici postali ubicati, rispettivamente, in piazza Domenico Fontana e in piazza Mazzini, asportando denaro contante contenuto nella casse.

In particolare, nella prima circostanza gli autori della rapina avevano agito facendo intendere di esser armati; nella seconda avevano minacciato il personale dipendente puntando una pistola. In entrambi i casi gli autori dei reati avrebbero utilizzato motoveicoli ai quali venivano apposte targhe contraffatte travisandosi con mascherina e cappello, agendo in presenza di dipendenti e clienti, creando notevole spavento.

Le investigazioni sono state svolte mediante l’analisi dei filmati estratti dalle telecamere di videosorveglianza interne ed esterne degli uffici postali e di altri esercizi pubblici e privati nonché dei frame ricavati dai c.d. “cattura targhe” disposti lungo l’itinerario percorso dai malviventi prima e dopo la commissione dei delitti.

Il provvedimento eseguito è una misura cautelare, disposta in sede di indagini preliminari, avverso cui sono ammessi mezzi di impugnazione e il destinatario della stessa è persona sottoposta alle indagini e quindi presunto innocente fino a sentenza definitiva.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapine negli uffici postali a Napoli, scattano gli arresti

NapoliToday è in caricamento