Rapinano una giovane turista con la tecnica dello sputo: arrestati

L'inseguimento nel centro di Napoli, poi l'arresto

Corso Umberto

Gli agenti della Polizia di Stato dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico hanno arrestato un 22enne originario di Torre del Greco e un 44enne di nazionalità algerina, entrambi con diversi precedenti penali, per i reati di rapina impropria, lesioni e resistenza a pubblico ufficiale in concorso tra loro.

I poliziotti, poco dopo le 13.00 di sabato, transitando in Corso Umberto I, durante un mirato controllo di prevenzione dei reati predatori, hanno intercettato e arrestato i due uomini, segnalati quali autori di rapine nei confronti d’ignari turisti, di volta in volta con singolari strategie.

Gli agenti hanno notato i due che avevano appena puntato una donna intenta a usare il suo cellulare. Dopo un cenno d’intesa, i due si sono messi all’opera: il 22enne, senza che l’ignara vittima se ne accorgesse, le sputava sulla spalla e contestualmente la toccava sulla spalla indicandole lo sputo, per cui la turista distratta si girava verso di lui e mentre osservava la macchia, entrava in scena il 44enne, che cercava di strapparle il cellulare che aveva tra le mani. La donna, così, reagiva innescando una colluttazione con i due rapinatori.

Il 22enne riusciva a impossessarsi del telefonino e unitamente al complice cercavano di dileguarsi a piedi in direzione della Stazione Centrale di Napoli. La vittima si è messa all'inseguimento dei due, unitamente ai poliziotti che avevano assistito alla scena, riuscendo a raggiungerli e a bloccarli dopo una breve ma intensa colluttazione, al termine della quale sono stati arrestati.

Durante la fuga il 22enne ha lanciato il cellullare appena rapinato sotto un’autovettura, dove poi è stato rinvenuto, recuperato e restituito alla giovane.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La donna è stata medicata presso un ospedale cittadino con una prognosi di sette giorni per un trauma contusivo alla spalla e al polso. I due malviventi sono stati condotti al carcere di Poggioreale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza di De Luca: "Misure drastiche. Si blocca la movida"

  • Lutto nel mondo del cinema e del teatro: è morta Rossella Serrato

  • Un Posto al Sole, anticipazioni dal 28 settembre al 2 ottobre: tra proposte di matrimonio e figli legittimi e non

  • Coronavirus, primo alunno positivo in Campania: chiusa la scuola

  • Coronavirus, record negativo di nuovi casi. De Luca: "Se continua così chiudiamo tutto"

  • Elettra Lamborghini: con Napoli è vero amore

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
NapoliToday è in caricamento