Cronaca

Rapinatori di Rolex a Milano: arrestati tre napoletani in trasferta

La base logistica del gruppo erano i quartieri spagnoli ove, vista la tipologia degli edifici e l'alta densità criminale, i prevenuti si ritenevano al sicuro dai controlli della Polizia. Scoperte la dinamica ed il modus operandi

Rolex

Dopo gli arresti dei due pregiudicati romani sospettati di aver rapinato noti personaggi dello spettacolo, sono state eseguite nelle scorse ore tre ordinanze di custodia cautelare in carcere emesse dal giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Roma nei confronti di tre rapinatori napoletani, tra i 30 e i 50 anni, e con precedenti. Le perquisizioni e gli arresti, eseguiti già dalle prime ore di questa mattina nella città di Napoli, sono stati effettuati in collaborazione con la Squadra Mobile e la Polizia Scientifica partenopea. In particolare il gruppo criminale è ritenuto responsabile di una serie di rapine, avvenute nel novembre del 2012 , in alcuni quartieri di Milano.


ECCO COME AGIVANO - La dinamica ed il modus operandi erano sempre le stesse. Dopo aver individuato la loro vittima, la seguivano, spesso a bordo di motorini rubati nella circostanza ed, appena possibile, affiancandosi alla sua autovettura, la rapinavano del suo orologio di valore, strappandoglielo letteralmente dal polso, con azione repentina e violenta. La Squadra Mobile, attraverso una complessa ed articolata attività d’indagine ed analizzando i tabulati dei cellulari in uso agli stessi, ha arrestato i tre all’interno delle loro abitazioni di Napoli. La base logistica del gruppo erano i quartieri spagnoli ove, vista la tipologia degli edifici e l’alta densità criminale, i prevenuti si ritenevano al sicuro dai controlli della Polizia

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapinatori di Rolex a Milano: arrestati tre napoletani in trasferta

NapoliToday è in caricamento