menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Polizia

Polizia

Fidanzatini minacciati con una pistola e rapinati: ladri in manette dopo un rocambolesco inseguimento

La Polizia ha immediatamente intercettato i due rapinatori a bordo di uno scooter e, dopo un lungo inseguimento, è riuscita a bloccarli e ad arrestarli

Rocambolesco inseguimento, nel tardo pomeriggio di ieri, nella zona orientale di Napoli, tra la Polizia di Stato ed una coppia di rapinatori.

Due uomini di 47 e 41 anni (quest’ultimo sottoposto alla misura della detenzione domiciliare), entrambi pregiudicati del quartiere Scampia, a bordo di uno scooter Piaggio Liberty 125, in Via Nuova delle Brecce, hanno avvicinato una coppia di fidanzati per rapinarli, ma, grazie all’immediata segnalazione al 113 e al coordinamento sul territorio delle Volanti, gli agenti hanno subito intercettato i due malfattori che sono stati bloccati dopo un lungo inseguimento,

Gli agenti della sezione Volanti del Commissariato di Polizia “San Giovanni-Barra” sono stati i primi ad accorrere sul luogo della rapina, notando lo scooter con a bordo i due rapinatori scorrazzare ancora in zona. I poliziotti hanno subito chiesto ausilio ad altre volanti per poter, così, precludere qualsiasi possibilità di fuga ai rapinatori. Una volante del Commissariato di Polizia “Ponticelli” ha inseguito lo scooter che, intanto, aveva imboccato via Ferraris. Qui, giunto all’altezza di via Argine, uno dei rapinatori si è disfatto di una pistola, una perfetta replica di una Beretta modello 92FS, recuperata dagli agenti.

Alla fine, i due rapinatori, giunti all’altezza di via Imparato, hanno trovato la strada sbarrata da due pattuglie. Vano il tentativo d’invertire la marcia, nella  manovra azzardata i due fuggitivi hanno perso il controllo del veicolo e sono finiti a terra. I due uomini sono stati soccorsi e trasportati all’ospedale Loreto Mare. Hanno riportato ferite guaribili in 30 giorni, ma hanno rifiutato il ricovero.

Le accuse, per i due finiti in manette e portati nel carcere di Poggioreale, è di concorso in rapina aggravata. I poliziotti, inoltre, hanno accertato che il 41enne si sarebbe dovuto trovare nella sua abitazione in via Calogero, per scontare una pena in regime di detenzione domiciliare, motivo per il quale è stato denunciato, in stato di libertà, per il reato di evasione. Per lui è scattata anche una denuncia per guida senza patente, che l'uomo non ha mai conseguito.

Durante le indagini, gli agenti, inoltre, hanno accertato che lo scooter sul quale viaggiavano era stato rubato 4 giorni fa a Casalnuovo (NA) da due uomini, le cui caratteristiche somatiche, corrispondevano esattamente a quelle dei due arrestati.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Alimentazione

Vitamina E, Covid e sesso. Cosa sapere

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Festival di Sanremo, chi è Greta Zuccoli

  • Media

    Un Posto al Sole, le anticipazioni delle puntate dall'8 al 12 marzo

  • Media

    "Live - Non è la D'Urso" chiude, nuovo programma per la conduttrice

Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento