Rapinatore 17enne ucciso, non è indagato il poliziotto che ha sparato

L'agente era, come i suoi colleghi intervenuti, in borghese

Non risulta al momento indagato il poliziotto che all'alba di oggi ha sparato verso un rapinatore di 17 anni, Luigi Caiafa, uccidendolo.
Gli inquirenti stanno approfondendo la dinamica di quanto successo. Probabile l'agente venga domani ascoltato dal pm Claudio Basso, alla luce delle ultime risultanze investigative.

I poliziotti sono intervenuti dopo la segnalazione di una rapina in corso nei pressi di via Duomo, e - in un'auto civetta - erano in borghese. Gli inquirenti stanno sentendo il resto dell'equipaggio. In corso anche accertamenti balistici e la ricerca di eventuali altri bossoli.

Ascoltato anche Ciro De Tommaso, il complice 18enne di Luigi Caiafa, e le tre persone che erano le vittime designate dei due rapinatori.

Chi era la vittima, Luigi Caiafa

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vitamina D e prevenzione del Covid-19, qual è la connessione: risponde l’esperto

  • E' morto Diego Armando Maradona, Napoli piange per il suo campione: veglia funebre al San Paolo

  • Covid-19 e polmonite interstiziale, quando l’infezione colpisce i polmoni: l’intervista allo pneumologo

  • Morte Maradona, Cruciani e Parenzo: "Non si piange un cocainomane, multe ai napoletani assembrati"

  • Com'è morto Maradona: il chiarimento del medico legale

  • Morte di Maradona, Laura Pausini: "In Italia fa notizia la morte di un uomo poco apprezzabile"

Torna su
NapoliToday è in caricamento