Inseguimento nel cuore di Napoli, baby rapinatori 16enni puntano la pistola contro gli agenti

Il loro scooter ha speronato una moto di servizio e sono anche finiti contro un'auto in sosta

La scorsa notte i Falchi della Squadra Mobile, in transito in piazza Gian Battista Vico, sono stati fermati da una persona che ha raccontato loro di aver riconosciuto in tre giovani in sella ad uno scooter con la targa coperta, coloro che, pochi giorni prima, gli avevano rapinato il cellulare minacciandolo con una pistola.

 I poliziotti, con il supporto degli agenti dell'Ufficio Prevenzione Generale hanno intercettato il mezzo in via Foria e hanno dato vita a un lungo inseguimento nel corso del quale lo scooter ha speronato una moto di servizio. Solamente in via Cesare Rosaroll sono stati bloccati dopo essere finiti contro un'auto in sosta.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Arma puntata contro gli agenti

I rapinatori hanno continuato la fuga a piedi e, durante la corsa, uno di essi ha puntato un'arma contro gli agenti. Due sono stati bloccati. Recuperata anche l'arma, una pistola a tamburo clandestina caricata con una cartuccia cal. 7,65. In casa dei due ragazzi sono state trovate tre cartucce, due coltelli della lunghezza di 17 e 22 cm, due passamontagna e diversi capi di abbigliamento corrispondenti a quelli descritti dalla vittima come indossati nel giorno della rapina da chi gli aveva portato via il telefonino. I sedicenni hanno anche precedenti di polizia e ora devono rispondere di porto, detenzione di arma da sparo clandestina e resistenza aggravata a pubblico ufficiale, oltre che di una denuncia per danneggiamento.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lavatrice: gli errori che non sai di commettere, ma che paghi in bolletta

  • Gianluca Manzieri: "Ho dovuto trovare la forza e il coraggio per affrontare il male e per sconfiggerlo"

  • CALCIOMERCATO NAPOLI - A centrocampo può restare Palmiero: "Decidono Gattuso e Giuntoli"

  • Giuseppe Vesi: "Non ci sono scuse per quello che ho fatto. Ora non esco di casa perchè ho paura"

  • Improvviso (e imprevisto) temporale su Napoli: tregua dall'afa

  • Coronavirus, De Luca: "Tra fine ottobre e novembre attesa la ripresa del contagio"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
NapoliToday è in caricamento