menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
(foto di repertorio)

(foto di repertorio)

Rapinò un ufficio postale a Casoria minacciando i dipendenti con la pistola: arrestato

Nel 2015 il trentunenne di Napoli partecipò a una rapina con due complici: il bottino fruttò ventimila euro. Minacciò anche una guardia giurata per garantirsi la fuga

Questa mattina personale della Squadra Mobile di Napoli e del Commissariato PS di Scampia hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Gip di Napoli Nord nei confronti di un giovane di anni 31, residente a Napoli, per i reati di rapina, detenzione e porto abusivo d’arma da fuoco. Nel settembre 2015 veniva perpetrata una rapina all’interno di un Ufficio Postale di Casoria, alla via Torrente, nel corso della quale tre persone (una delle tre faceva da palo), con volto travisato, minacciando con arma da fuoco la direttrice e un dipendente, si impossessavano del denaro contenuto nella cassaforte e nelle casse degli sportelli per un valore complessivo di circa 20.000 euro. L’attività investigativa – svolta con l’ausilio di intercettazioni telefoniche nonché visione delle immagini estrapolate dai sistemi di videosorveglianza – ha consentito di ricostruire le responsabilità in capo alla persona destinataria della misura cautelare che, secondo la ricostruzione, dopo aver perpetrato Ia rapina assieme ai complici, all’esterno dell’ufficio postale minacciava una guardia di un Istituto di vigilanza privata per assicurarsi la fuga.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, Mugnano: "Ancora sopra i 200 positivi attuali"

Attualità

Sorpresa per Serena Rossi a Canzone Segreta: "Non sapevo niente, vi giuro"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento