Cronaca

Rapina a Montesanto, salumiere ha un malore e muore: è caccia ai due malviventi

A seguire le indagini la Squadra Mobile di Napoli. Disposta l'autopsia sul corpo del 64enne

Morto salumiere (Foto De Cristofaro)

E' morto per un infarto Antonio Ferrara, di professione salumiere, quando, intorno alle 20.00 del 6 dicembre, si è trovato faccia a faccia con un rapinatore, armato di pistola, mentre stava chiudendo la saracinesca di "Pietruccio", una salumeria molto conosciuta a Montesanto, nella quale lavorava da tempo. Il suo cuore, già sofferente, non ha retto, si è accasciato al suolo, venendo poi trasportato da parenti al pronto soccorso del Vecchio Pellegrini, che dista solamente poche centinaia di metri dalla salumeria, situata di fronte alla cumana, ma era ormai troppo tardi per salvargli la vita. 

Telecamere

Secondo quanto trapela, il malvivente non sarebbe riuscito a portare a termine la rapina, forse spaventato dal malore del 64enne. Sgomento tra i commercianti di Montesanto per l'accaduto.

VIDEO: LE TESTIMONIANZE DEI COMMERCIANTI DELLA PIGNASECCA

L'auspicio è che le telecamere di videosorveglianza installate in zona possano aver ripreso gli attimi drammatici della rapina, fornendo elementi utili per risalire all'identità del rapinatore, giunto davanti alla salumeria in scooter con un complice che fungeva da palo. A seguire le indagini la Squadra Mobile di Napoli. Disposta l'autopsia sul corpo di Ferrara.

pietruccio-2

(Ferrara)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapina a Montesanto, salumiere ha un malore e muore: è caccia ai due malviventi

NapoliToday è in caricamento