Rapina al ristorante, un testimone: "Bambini piangevano. Venivano nascosti sotto i tavoli"

Le immagini della rapina hanno fatto in tempo breve il giro del web

Continuano a far discutere le immagini della rapina in un ristorante di Casavatore, con i malviventi che hanno puntato le armi anche contro i bambini. “Abbiamo deciso di portare personalmente la nostra solidarietà, con una delegazione di Europa Verde, ai ristoratori del locale ‘Un posto al sole’ che hanno subito la terribile rapina a Casavatore. Vogliamo invitare tutti a tornare in questo locale non solo per mangiare ma per dire No alla violenza criminale che affligge la nostra provincia", ha detto il consigliere regionale Francesco Emilio Borrelli.

"Sostegno a titolari e dipedenti"

"Invitiamo anche tutti coloro che, comprensibilmente, sono scappati terrorizzati dopo che i rapinatori hanno abbandonato il ristorante, a tornare per pagare il conto. Sarebbe un bel gesto nei confronti di chi sta subendo pesanti danni economici considerato il fatto che, dopo la denuncia, il locale è rimasto vuoto. Diamo sostegno ai dieci dipendenti e ai titolari e facciamo sentire loro la nostra solidarietà per il coraggio che hanno avuto nel denunciare l’accaduto. Riteniamo preoccupante che di fronte a un simile episodio l’intervento dei Carabinieri, secondo i testimoni, sia arrivato dopo oltre un’ora. Chiederemo i motivi per una tempistica simile in un’area che dovrebbe essere ben presidiata”, ha continuato.

Le parole di un testimone

Le immagini, diffuse da Internapoli e da NanoTv, hanno fatto il giro del web, facendo diventare la notizia di carattere nazionale. “Ero lì per festeggiare il mio compleanno – ha spiegato un testimone, Fabio, a Gianni Simioli nel corso della trasmissione radiofonica La Radiazza . Hanno preso di mira un tavolo in particolare. All’inizio non ci eravamo accorti di ciò che accadeva, poi hanno iniziato ad urlare e a puntare i fucili contro i presenti. E’ stato orribile i bambini piangevano spaventati così come le donne presenti che tentavano di proteggerli abbracciandoli e nascondendoli sotto i tavoli. I Carabinieri sono arrivati oltre un’ora dopo che tutto era finito, quando oramai il locale si era completamente svuotato”.

Sullo stesso argomento

Video popolari

Rapina al ristorante, un testimone: "Bambini piangevano. Venivano nascosti sotto i tavoli"

NapoliToday è in caricamento