rotate-mobile
Cronaca

Da Napoli a Roma per tentare un furto all'ufficio postale

Arresto convalidato per i due giovani, che sono stati però rimessi in libertà con il divieto di dimora nel comune di Roma

La notte scorsa, intorno alle 2, è giunta una segnalazione ai Carabinieri ad opera di una guardia giurata che ha visto un furgone con scala telescopica nei pressi dell'ufficio postale in via Ferdinando Baldelli, all'Eur. Sul posto è giunta una pattuglia del Nucleo Radiomobile dei Carabinieri di Roma che ha individuato il furgone, risultato poi noleggiato, e sorpreso due giovani che si erano introdotti nell'ufficio postale rompendo una finestra. Si tratta di un giuglianese di 24 anni, e di un napoletano di 19 anni.  Il primo, difeso dall’avvocato Luigi Poziello del Foro di Napoli Nord, si trovava agli arresti domiciliari a Giugliano per una rapina in banca. È stato denunciato anche per evasione e per contraffazione, essendo stato trovato con una patente di guida fasulla, riportante la sua fotografia ma i dati di un’altra persona.

Il Giudice del Tribunale di Roma, Nona Sezione Penale, Dottoressa Ornella Teresa Dezio, a seguito di giudizio direttissimo, ha convalidato l’arresto per entrambi (che si sono avvalsi della facoltà di non rispondere) e nonostante la richiesta di custodia cautelare in carcere del pubblico ministero, li ha rimessi in libertà, applicando il divieto di dimora nel comune di Roma.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Da Napoli a Roma per tentare un furto all'ufficio postale

NapoliToday è in caricamento