Aggressione di gruppo a due minorenni: in 10 con catene per rapinare uno smartphone

Il raid è avvenuto all'interno della villa comunale di Pomigliano d'Arco. Arrestato un 15enne. Si cercano i suoi complici

Un 15enne ed un 14enne, entrambi di Pomigliano d‘Arco, studenti e incensurati, sono stati aggrediti nella tarda serata di ieri per una rapina nella villa comunale per mano di altri giovanissimi.

I due adolescenti, accerchiati da una decina di ragazzini, sono stati rapinati di uno smartphone. Le vittime non si sono perse d’animo e hanno subito chiamato i Carabinieri di Castello di Cisterna che, intervenuti sul posto hanno ricostruiti i fatti e raccolto le descrizioni.

Poco dopo 2 dei componenti del branco sono stati rintracciati dai militari, che hanno arrestato per rapina un 15enne incensurato del luogo e bloccato un 13enne, dunque non imputabile, di Somma Vesuviana.

Il primo era ancora in possesso di una catena con cui aveva minacciato e picchiato i malcapitati.

Le vittime, trasportate in ospedale a Nola, sono state medicate e dimesse: entrambi hanno riportato contusioni al volto e all’addome.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sono in corso le indagini per dare un nome agli altri componenti del gruppo, mentre il 15enne è stato accompagnato al centro di prima accoglienza dei Colli Aminei a Napoli.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mobilità tra regioni, confermata la data del 3 giugno: in Campania si potrà arrivare da tutta Italia

  • Lutto nel mondo della canzone napoletana: addio a Nunzia Marra

  • Coronavirus, nuovo positivo a Napoli: i dati dell'Asl

  • Grave lutto nel mondo dell'imprenditoria: addio al noto designer Roberto Faraone Mennella

  • De Luca rilancia la movida: "Cinema all'aperto e musica nei locali: apriamo tutto"

  • Report su De Luca e sulla sanità in Campania: "Lo sceriffo si è fermato ad Eboli"

Torna su
NapoliToday è in caricamento