rotate-mobile
Cronaca

Torna in carcere l'uomo dal borsone da 27mila euro

Stavolta era davanti ad un ufficio postale con un furgone

Un 53enne napoletano, M.C. del rione Sanità, è stato arrestato per tentato furto aggravato. L’uomo, difeso dall’avvocato Luigi Poziello del Foro di Napoli Nord, era tornato in libertà da pochi mesi, dopo che a Casoria era stato arrestato per una rapina di un borsone con 27mila euro all’interno di un esercizio commerciale. Gli agenti del commissariato Dante, durante il servizio di controllo del territorio, sono intervenuti in largo Corigliano per la segnalazione di un allarme scattato presso un ufficio postale. I poliziotti, giunti immediatamente sul posto, hanno notato un furgone parcheggiato davanti a uno sportello bancomat dell’ufficio postale. E contemporaneamente hanno notato anche la presenza di due persone: alla loro vista, uno dei due si è dato alla fuga per sfuggire alla cattura.

Ma i poliziotti si sono accorti di quanto stava accadendo e hanno raggiunto e bloccato M.C., recuperando un sacchetto contenente diversi arnesi atti allo scasso. Dopo aver messo al sicuro il materiale che è stato recuperato, gli agenti, espletate le formalità di rito, lo hanno arrestato e rinchiuso nel carcere di Poggioreale, dove e a disposizione dell’AG per la convalida dell’arresto.

È caccia all’uomo che è riuscito a sfuggire all’arresto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Torna in carcere l'uomo dal borsone da 27mila euro

NapoliToday è in caricamento