menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tragedia "Pietruccio", il rapinatore: "La pistola era giocattolo"

A spiegare la circostanza agli inquirenti è Luigi Del Gaudio, l'uomo che ha confessato. L'accusa per lui è rapina e omicidio colposo conseguenza di altro reato

Spunta un retroscena inedito sulla tragica rapina di Montesanto, che ha causato la morte – per arresto cardiaco – del noto titolare della salumeria "Pietruccio", Antonio Ferrara.

Luigi Del Gaudio, l'uomo che si è costituito ammettendo la responsabilità della rapina, aveva con sé una pistola giocattolo e non una vera e propria arma come inizialmente si pensava.

Montesanto sfida la pioggia: fiaccolata per "Pietruccio" | VIDEO

È stato lo stesso rapinatore che ha raccontato la circostanza agli inquirenti. Del Gaudio inizialmente aveva sostenuto di essere al lavoro al momento della rapina, poi vistosi braccato ha confessato quanto accaduto.

Nei suoi confronti il personale della Squadra Mobile e del Commissariato Montecalvario ha eseguito un decreto di fermo emesso dal pm. L'accusa è tentata rapina e omicidio colposo quale conseguenza di altro reato.

"Pietruccio", la riapertura dopo la tragedia

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Lotto, estrazione di giovedì 15 aprile 2021

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento