Rapine a mano armata nel Nord, fermata banda di 'trasfertisti' campani

Un arresto e sei indagati a piede libero per una serie di furti e rapine commessi tra Veneto e Friuli: i sette, secondo le indagini, stavano preparando un'altra rapina a mano armata

Una banda composta da 7 persone - pluripregiudicate - è stata bloccata in Campania nell'ambito di un'indagine condotta dalla Squadra Mobile della Questura di Pordenone e finalizzata poi unitamente alle squadre mobili di Venezia, Napoli e Varese. I sette stavano - secondo la ricostruzione - pianificando una trasferta nel Nord Italia per una rapina a mano armata e sarebbero a vario titolo indagati per un furto in abitazione commesso a fine agosto a Pordenone. In quell'occasione furono prelevati quadri per un valore di 300mila euro.

A uno dei sette sarebbe poi riconducibile la rapina perpetrata ai danni di un compro oro di Venezia Mestre: in quell'occasione il rapinatore si presentò all'interno con armi da fuoco. Dalle indagini è emerso poi che il gruppo stava preparando una trasferta per una rapina a mano armata da commettere nel Nord Italia. Il capo della banda è stato arrestato a Napoli, indagati in stato di libertà gli altri sei. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • De Luca: "Picco di contagi a inizio maggio. Stringiamo i denti o giugno e luglio chiusi in casa"

  • Coronavirus, tutti gli aggiornamenti del 5 aprile a Napoli e in provincia

  • "A Napoli c'è anche un'eccellenza": il post di Mentana fa indignare i napoletani

  • Covid-19: lutto a Chiaia per la morte di Luciano Chiosi

  • Coronavirus, morta una 48enne ricoverata al Loreto Mare

  • Rione Sanità, muore per Covid-19 a soli 42 anni: tamponi ai familiari

Torna su
NapoliToday è in caricamento