"Silenzio e fuori i soldi altrimenti saltiamo in aria": 69enne rapinatore condannato

Entrò con un foglio nell'ufficio postale del suo paese - Francavilla al Mare, provincia di Chieti - e si fece consegnare 700 euro facendo credere di essere pronto a far esplodere una bomba

(foto di repertorio)

Un 69enne di Napoli, residente a Francavilla al Mare (provincia di Chieti) è stato condannato a un anno e 10 mesi di reclusione per una rapina avvenuta a marzo. L'uomo era entrato nell'ufficio postale del suo paese e aveva mostrato a un'addetta alle casse un foglio sul quale c'era scritto "Silenzio e collaborazione questa è una rapina, fuori i soldi alla svelta altrimenti saltiamo tutti in aria". In mano l'uomo aveva un involucro con fili elettrici e un tasto rosso, presumibilmente collegato a un congegno esplosivo. 

L'addetta consegnava all'uomo poco meno di 700 euro, ma il 69enne veniva poi fermato da un cliente e arrestato. 

Potrebbe interessarti

  • "Arrassusia!": quando i napoletani veraci usano questo scongiuro

  • "Si' propeto 'na céuza" vuol dire che...

  • "Tengo 'e lappese a quadriglie!": cosa significa e da dove viene quest'espressione

  • Sabbia in casa: come liberarsene

I più letti della settimana

  • Calciomercato Napoli 2019-2020: trattative, acquisti e cessioni

  • Rissa nel Vasto, "grida disumane". Un quarantenne finisce in ospedale

  • Tragedia in Kenya: napoletano muore durante il viaggio di nozze

  • Amichevole in famiglia in casa Juve, cori contro i napoletani: Sarri fa finta di nulla

  • Tony Colombo, attacco da Borrelli: "Senza casco e sul marciapiede, esempio di inciviltà"

  • Tragedia all'isola d'Elba: napoletano trovato morto nella casa in cui era in vacanza

Torna su
NapoliToday è in caricamento