Giovedì, 18 Luglio 2024
Cronaca Pompei

Rapina ed estorsione ad un bar di Pompei: tre arresti

Volevano riscuotere il pizzo sull'attività commerciale e distrussero il locale con delle mazze davanti ai clienti atterriti

Entrarono nel bar affollato intimando al proprietario di far uscire tutti i clienti per poi aggredirlo con mazze e bottiglie di vetro e distruggere gran parte dell'arredamento. Sono scattate questa mattina le manette per tre uomini accusati di rapina ed estorsione ai danni del proprietario di un lounge bar di Pompei. Ad eseguire le ordinanze di custodia cautelare emesse dal Gip del tribunale di Torre Annunziata, sono stati gli agenti del commissariato mariano che hanno arrestato i tre autori del raid. Incursione datata 24 novembre 2016 quando i tre malviventi aggredirono l'esercente per farsi consegnare una somma di denaro.

Probabilmente si trattava del pizzo sull'attività commerciale e al suo diniego distrussero gran parte del locale causando il panico tra i presenti. Il bar, centrale nella cittadina mariana, si svuotò in un attimo e il proprietario rimase in balia degli estorsori. A ricostruire la vicenda sono stati gli stessi agenti del commissariato pompeiano guidati dalla procura oplontina. Dei tre uno è stato trasferito in carcere mentre i suoi complici sono stati condotti agli arresti domiciliari. Tutti sono in attesa di comparire dinanzi al Gip per l'interrogatorio di garanzia.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapina ed estorsione ad un bar di Pompei: tre arresti
NapoliToday è in caricamento