Rapina in trasferta, arrestato un altro napoletano

E' accusato della rapina alla Credem di Firenze. Il complice era sempre un napoletano di 52 anni

È napoletano e ha 73 anni il secondo malvivente finito in manette per la rapina messa a segno lo scorso 28 marzo ai danni di un'agenzia della banca Credem di Firenze. L'uomo è stato bloccato la notte scorsa in un bar di Riccione in esecuzione di un'ordinanza di custodia in carcere firmata dal gip per pericolo di reiterazione del reato. Il complice un 52enne anche lui napoletano, fu fermato dalla polizia a Napoli il giorno dopo la rapina. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In quell'occasione portarono via 30mila euro, 70mila yen e 530 dollari tenendo sotto minaccia di coltello gli impiegati e sottraendo l'arma ad una guardia. I due hanno lasciato dietro di loro diverse tracce, utili agli investigatori. Ad esempio il sopralluogo alla banca a bordo di una fiat 500 ripresa dalle telecamere. Poi cena prenotata a nome di Coppola in una trattoria a Incisa (Firenze) e il pernottamento in un b&b a Bologna. Indizi utili anche dai tabulati telefonici dai quali risultano numerose telefonate tra i due prima della rapina e poi le comunicazioni si sono interrotte.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Amministrative 2020, i risultati nei 28 comuni al voto nel napoletano

  • Regionali Campania 2020, i risultati: Partito Democratico primo partito

  • Polmonite bilaterale, medico del Cardarelli rischia la vita per il Covid: "Tanta paura. Ora sta meglio"

  • Coronavirus, boom di positivi in Campania e un morto su soli 3.400 tamponi esaminati

  • Vruoccole e tagliatelle: il segreto della ricetta napoletana

  • Coronavirus, record negativo di nuovi casi. De Luca: "Se continua così chiudiamo tutto"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
NapoliToday è in caricamento