Cronaca

Da Napoli a Milano per una rapina in banca: sgominata la "banda del buco"

Secondo le indagini la banda stava per consumare un nuovo colpo

Catturata la "banda del buco" che, il 3 novembre 2020, con un colpo spettacolare rapinò la filiale di piazza Ascoli, a Milano, della banca Credit Agricole, portando via un bottino di oltre un milione di euro. Nella mattinata del 19 maggio la polizia di Stato, su disposizione del gip di Milano, ha arrestato sette persone in provincia di Napoli. Secondo le indagini, coordinate dalla procura milanese, la banda stava per consumare un nuovo colpo tra il Milanese e il Torinese. 

A portare gli investigatori nel capoluogo campano sarebbe stato in particolare l'accento dei rapinatori, chiaramente percepito dal direttore della filiale bancaria il giorno della rapina. Ma anche la somiglianza, notevole, con altri due colpi messi a segno in precedenza in Emilia Romagna e in Lombardia.

La rapina a novembre 2020

La mattina del 3 novembre 2020, la banda entrò da un condotto sotterraneo scavato in precedenza, quasi sicuramente mesi prima della data prescelta. I rapinatori presero in ostaggio il direttore e due dipendenti, colpendo il primo alla testa. Pistole in pugno, ordinarono di aprire il caveau, svuotarono alcune cassette di sicurezza e fuggirono dalla stessa "strada" sotterranea da cui erano spuntati.

La polizia circondò la filiale e alcuni agenti tentarono anche di cercarli nel sistema fognario, ma senza successo: della banda nessuna traccia. Fino ad ora.

Leggi la notizia su MilanoToday.it

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Da Napoli a Milano per una rapina in banca: sgominata la "banda del buco"

NapoliToday è in caricamento