rotate-mobile
Sabato, 22 Giugno 2024
Cronaca Giugliano in campania

Rapina a mano armata con coltello e martello: blitz nel campo Rom

Le indagini sono state condotte dai Carabinieri

I Carabinieri hanno arrestato un 20enne residente nel campo rom di Giugliano, con l'accusa di rapina aggravata e porto di strumenti atti ad offendere senza giustificato motivo. Dalle indagini è emerso che l'uomo, nell'ottobre scorso, insieme a due complici minorenni - già arrestati a dicembre -, sotto la minaccia di un coltello ed un martello, si fosse introdotto all'interno di una azienda agricola della zona e, dopo aver immobilizzato il guardiano di origine extracomunitaria impedendogli di chiamare aiuto, si era impossessato di diversi utensili agricoli.

Dopo aver prelevato il "bottino" - del valore di 15 mila euro - l'arrestato si sarebbe allontanato a bordo di un'autovettura. Il veicolo è stato poi rintracciato pochi giorni dopo all'interno dell'insediamento rom. Grazie all'analisi dei sistemi di videosorveglianza l'uomo è stato identificato e gli elementi a suo carico sono stati avvalorati dal G.I.P. che ha emesso il provvedimento cautelare, su richiesta di questa Procura di Napoli Nord.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapina a mano armata con coltello e martello: blitz nel campo Rom

NapoliToday è in caricamento