rotate-mobile
Sabato, 15 Giugno 2024
Cronaca Casoria / Via Giuseppe Verdi

Traditi dalle impronte digitali su un mobile: avevano rapinato 25mila euro ad un'anziana

Due rapinatori avevano fatto irruzione nella casa di una 67enne di Casoria e dopo averle puntato l’arma alla tempia l'avevano costretta a consegnare una piccola cassaforte contenente 25.000 euro

I carabinieri di Casoria questa mattina hanno tratto in arresto per rapina aggravata un 33enne e un ventenne di Napoli, con precedenti.

I militari dell’arma hanno accertato che alle 17.30 del 14.02.2013 i due, di cui uno armato di pistola, entrambi con i volti parzialmente travisati da sciarpe e cappellini, avevano fatto irruzione nella casa in via Verdi di una 67enne di Casoria e dopo averle puntato l’arma alla tempia avevano costretto la signora a consegnare una piccola cassaforte contenente contante per 25.000 euro, oggetti preziosi e titoli di credito per svariate migliaia di euro. Nel corso del sopralluogo eseguito subito dopo la rapina, i carabinieri dell’aliquota operativa di casoria avevano trovato delle impronte digitali su un mobile di legno nella casa della rapinata. La comparazione delle impronte trovate con quelle tenute negli schedari delle persone segnalate ha fatto il resto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Traditi dalle impronte digitali su un mobile: avevano rapinato 25mila euro ad un'anziana

NapoliToday è in caricamento