Le Rampe Giancarlo Siani diventano una maleodorante discarica: la denuncia

I residenti lamentano totale incuria eccetto nei giorni dell'anniversario della morte di Siani

Rampe Siani

Le Rampe Giancarlo Siani, all'Arenella, sono in pieno degrado. I residenti le segnalano ricoperte di escrementi, urina, erbacce e sporcizia di ogni genere.

Dedicata al giornalista ucciso dalla camorra 34 anni, la scalinata - è già successo in passato - è ora una piccola discarica di rifiuti, tra cattivo odore, assenza di manutenzione, scritte sui muri

"Qui gli spazzini non si vedono ma - denunciano i residenti della zona - Gli unici che ogni tanto si mettono a spazzare sono dei ragazzi africani che chiedono l'elemosina". 

Il prossimo 23 settembre, come ogni anno, il Comune deporrà dei fiori in ricordo del giornalista ucciso. In quell'occasione di solito la scalinata viene ripulita, ma - denunciano ancora gli abitanti del posto - "si tratta di una situazione fittizia a uso e consumo delle telecamere. Dopo la cerimonia, ripiomba tutto nel degrado".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bimbo ricoverato al Cotugno, test negativi: non è affetto da Coronavirus

  • Bimbo di tre anni ricoverato al Cotugno: non si tratta di Coronavirus

  • Feltri sul Coronavirus: "Invidio i napoletani hanno avuto solo il colera"

  • L'Amica Geniale, anticipazioni quinto e sesto episodio 24 febbraio 2020

  • Coronavirus, Di Mauro: "No allarmismi. Il Cotugno è comunque preparato ad ogni evenienza"

  • Chiusura Kestè, Fabrizio Caliendo: "La mia vita ha più valore dei soldi"

Torna su
NapoliToday è in caricamento