Trovato il cadavere di Ramiro Mottola: il pescatore era scomparso due giorni fa

L'allarme era stato dai parenti. L'uomo aveva lasciato l'abitazione venerdì all'alba per andare a pescare in una zona impervia di Anacapri

È stato ripescato a Procida il cadavere di Ramiro Mottola, 77enne di Anacapri, che aveva fatto perdere le tracce venerdì mattina all’alba. L’allarme era stato dai parenti. L'uomo aveva lasciato l’abitazione all’alba per andare a pescare in una zona impervia di Anacapri, in prossimità del fortino di Mesola, a Punta Campitiello.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La macchina dei soccorsi si era messa immediatamente in moto. Il ritrovamento del cadavere, in prossimità di Vivara, tra Ischia e Procida, è stato effettuato dall’equipaggio della motovedetta Cp807 di Ischia che ha avvistato il corpo e ha dato immediatamente comunicazione al comandante Gerardi del Circomare Capri che ha avvertito il magistrato di turno. Disposto l’esame autoptico.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Giovani in strada fino a tarda notte, da Napoli arriva una soluzione alternativa

  • Riaprono spiagge libere e stabilimenti balneari: l'ordinanza della Regione Campania

  • "Non siamo imbuti, abbiamo perso la felicità. Annullate l'esame di maturità": lo sfogo di una studentessa

  • Covid, focolaio al Cardarelli. Gli infermieri insorgono: "Situazione desolante"

  • Post Coronavirus: le nuove tendenze del mercato immobiliare

  • Coronavirus, i dati a Napoli: nessun nuovo guarito ma tre casi e un decesso in più

Torna su
NapoliToday è in caricamento