rotate-mobile
Domenica, 22 Maggio 2022
Cronaca

Massacrata e chiusa nel sacco dell'immondizia: arrestato l'aggressore

Incastrato dalle intercettazioni. L'uomo scovato in provincia di Benevento dagli agenti della questura di Napoli. Si nascondeva nella casa di proprietà del nonno. La ragazza intanto è in coma

Gli agenti della Squadra Mobile della Questura di Napoli hanno rintracciato nel Beneventano, nell'ambito delle indagini condotte con i carabinieri, un giovane italiano che potrebbe essere coinvolto nel ferimento della giovane albanese Toska Xhuli, picchiata con violenza e poi chiusa in un sacco di rifiuti ieri sera, in un'abitazione di via dei Tribunali a Napoli. Il giovane è stato portato in Questura.


La ragazza è in 'coma farmacologico' come riferiscono fonti della direzione dell'ospedale napoletano. Ha riportato un trauma cranio-facciale, uno toracico e un altro addominale. (Ansa)

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Massacrata e chiusa nel sacco dell'immondizia: arrestato l'aggressore

NapoliToday è in caricamento