Cronaca

Parla il padre di Francesco: "I poliziotti che hanno picchiato mio figlio? Dovrebbero trasferirli in Messico"

A Chi l'ha visto Giovanni Di Fabio, padre del ventenne malmenato e offeso da due poliziotti in via Santa Brigida. "Lo hanno trattato come un criminale"

(Chi l'ha visto 11/04/18)

Giovanni, il padre di Francesco, il ragazzo picchiato dai poliziotti in via Santa Brigida a Napoli, ha parlato a Chi l'ha visto: "Secondo me i due poliziotti dovrebbero essere trasferiti a Città del Messico. Non è giusto, mio figlio forse voleva evitare multe che sarebbero arrivate al titolare. E ora dico per fortuna è uscito il video su facebook. Altrimenti tutto questo restava nascosto". Ieri, ha raccontato Giovanni De Fabio, "sono venuti i poliziotti a prenderlo perché il magistrato voleva parlare con lui. In Questura gli hanno preso impronte e foto segnaletiche, come fosse un criminale".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Parla il padre di Francesco: "I poliziotti che hanno picchiato mio figlio? Dovrebbero trasferirli in Messico"

NapoliToday è in caricamento