menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Movida in città

Movida in città

Movida violenta a Chiaia, ventenne accoltellato dal branco

Il giovane aggredito davanti agli occhi della fidanzata in piazza San Pasquale. È finito al pronto soccorso del San Paolo con ferite a una gamba, a un braccio e all'orecchio

Preso, trascinato via dall'auto e accoltellato davanti agli occhi della fidanzata e a  centinaia di giovani che si trattenevano nella piazza in attesa di finire la notte in discoteca o ai baretti. È accaduto l'altra notte in piazza San Pasquale, in piena movida.

Vittima della brutale aggressione un ventenne che ha avuto il solo 'torto' di inveire contro alcuni giovaniche gli si erano parati davanti mentre stava al volante della propria utilitaria. Il giovane è finito al pronto soccorso del San Paolo con ferite a una gamba, a un braccio e all'orecchio. Sull'episodio indagano gli agenti del commissariato San Paolo, diretti dal vicequestore primo dirigente Alberto Francini. Il funzionario ha già ordinato ai suoi uomini di sequestrare i filmati delle telecamere a circuito chiuso di alcuni istituti di credito della zona per tentare di risalire all'identità degli aggressori.

Il giovane aggredito ha comunque dichiarato agli agenti di essere in grado di riconoscere i suoi aggressori. Inanto Francesco Salerno, presidente della commissione Manutenzione e arredo urbano della I Municipalità, ribadisce la necessità di far entrare in funzione il sistema di videosorveglianza della ztl. "Le forze dell'ordine potranno così lavorare meglio su questi episodi di criminalità. È intenzione della Municipalità installare le telecamere sul quadrilatero interessato dalla ztl. Vale a dire via Cavallerizza, vico Belledonne, via Morelli e Borgo Marinari" Per Borrelli dei Verdi si tratta "dell'ennesimo episodio di violenza a Chiaia. Come è possibile che ripetutamente e sempre nelle stesse zone e negli stessi giorni avvengono gli stessi atti criminali e le forze dell'ordine non riescono ad organizzarsi in modo tale da garantire un presidio efficiente? Da mesi è stata promessa una sorveglianza speciale in particolare del quartiere Chaia e del centro storico soprattutto nei giorni di venerdì, sabato e domenica sera. Ma non abbiamo riscontrato nessun cambiamento rispetto al passato. Anche nell'ultimo week end nelle zone della movida non c'erano vigili neanche ad impedire che la ztl di Chiaia fosse invasa da auto e scooter e le strade limitrofe ai baretti occupate dai parcheggiatori abusivi".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Dal 26 aprile tornano le zone gialle, Campania in bilico

Ultime di Oggi
  • Attualità

    Monte di Pietà in vendita, i cittadini: "No a ristoranti e matrimoni trash"

  • Cronaca

    “Chi ha ucciso Maurizio ha dato una coltellata all'intera città”

  • Cronaca

    “Cinque ore di attesa per essere vaccinati”: la denuncia

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento