rotate-mobile
Giovedì, 29 Settembre 2022
Cronaca

La figlia viene sfregiata dall'ex fidanzato e lui si vendica sparando allo zio: arrestato

La misura cautelare è stata disposta dalla DDA

Ieri, la Polizia di Stato ha eseguito un’ordinanza di applicazione della misura cautelare in carcere emessa dal GIP del Tribunale di Napoli, su richiesta della Procura della Repubblica di Napoli – Direzione Distrettuale Antimafia, a carico di Silvestro Piccirillo. Il classe '79 è gravemente indiziato dei reati di lesione, detenzione e porto in luogo pubblico di arma comune da sparo, consumati lo scorso 16 luglio, nella zona dei Quartieri Spagnoli.

Per gli inquirenti c'è l'aggravante del metodo mafioso e il movente sarebbe legato alla vendetta esercitata dopo che sua figlia 12enne è stata sfregiata dal fidanzatino. Piccirllo, quindi, avrebbe organizzato un agguato contro lo zio del giovane e lo avrebbe gambizzato.

Era un sabato pomeriggio quando si è verificato l'agguato ai danni del noto commerciante dei Quartieri Spagnoli. L’uomo, poco prima dell’apertura, è stato raggiunto da tre persone in sella a uno scooter che gli hanno sparato alle gambe, ferendolo ad un piede. La vittima, come detto, è uno zio del ragazzo di 16 anni arrestato per aver sfregiato l’ex fidanzatina di 12 anni.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La figlia viene sfregiata dall'ex fidanzato e lui si vendica sparando allo zio: arrestato

NapoliToday è in caricamento