Picchia l'ex davanti all'università: studenti chiamano i carabinieri

Arrestato un 25enne dopo aver aggredito la sua ex fidanzata 18enne. La vittima è finita in ospedale

Si è appostato per picchiare la sua ex. L'ha aspettata e quando l'ha vista ha cominciato a picchiarla con schiaffi e pugno al viso e poi le ha stretto le mani alla gola provando a soffocarla. Solo grazie all'intervento di alcuni studenti è riuscita a salvarsi la 18enne vittima di un'aggressione da parte del suo ex. Il 25enne, già noto alle forze dell'ordine, ha aspettato la ragazza e l'ha aggredita lungo via Università a Portici.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'intervento dei carabinieri

Le urla della 18enne hanno però attirato l'attenzione di alcuni studenti che stavano sostando nei pressi della facoltà di Agraria. Hanno immediatamente chiamato i carabinieri che sono arrivati sul posto e sono riusciti a bloccare l'aggressore. La vittima è stata portata in ambulanza all'ospedale Maresca di Torre del Greco dove le sue ferite sono state ritenute guaribili in 21 giorni. Ai militari ha spiegato che non si trattava dei primi atti persecutori che subiva. Il 25enne aggressore deve rispondere dei reati di stalking e aggressione ed è stato portato in carcere a Poggioreale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, 1103 casi in Campania: l'aggiornamento della Protezione civile

  • Muore commerciante di Salvator Rosa, la cognata: "Non hanno voluto farle il tampone"

  • Schianto su corso Campano, sbalzati dallo scooter: paura per due ragazzi

  • Morte lavoratore Anm, tra un anno sarebbe andato in pensione: positivo dopo un viaggio al nord

  • Coronavirus, salgono a 1309 i contagiati in Campania

  • Lapo Elkann promette aiuti a Napoli: “Non posso dimenticare le mie origini”

Torna su
NapoliToday è in caricamento