Martedì, 18 Maggio 2021
Cronaca Secondigliano / Via Cassano

Furto d'identità per amore: 14enne nei guai per stare vicina al fidanzatino

Adolescente di Secondigliano si sostituisce ad una coetanea assenteista per frequentare una scuola diversa dalla sua e stare vicina all'ex innamorato. Ora rischia una denuncia per 'sostituzione d'identità'

Coppia di giovani innamorati

Quando la realtà supera ogni fantasia: una storia che sembra inventata quella che vede protagonista una giovane 14enne sprovveduta e innamorata, che si trova ora a rischiare una denuncia per 'sostituzione di persona'.

Ecco cos'è accaduto: un'adolescente napoletana (che abita nel quartiere di Secondigliano) si è sostituita ad una coetanea assenteista (e quindi sconosciuta agli insegnanti) per frequentare, con la complicità degli altri alunni, una scuola, diversa dalla sua, per tentare di recuperare il rapporto incrinato col suo fidanzatino e di "far pace" con lui. La ragazza, scoperta per una serie di rocambolesche circostanze, rischia ora la denuncia da parte della Polizia per sostituzione di persona.

La protagonista dell'inghippo amoroso - di cui sono venuti a capo gli uomini del commissariato partenopeo di Secondigliano diretti dal dirigente Antonio Cristiano - è una 14enne che terza classe della scuola media "Berlinguer" in via Cassano, ma che è fidanzata con un alunno iscritto alla prima superiore dell'istituto "Vittorio Veneto" che sta nella vicina Scampia. La storia dai contorni rosa, che andava avanti dall'inizio della scuola, è stata scoperta oggi quando, convocata dalla preside del "Vittorio Veneto" per un episodio di indisciplina che le è valso la sospensione per cinque giorni, l'innamorata dalla doppia identità ha fornito false generalità. Una telefonata della preside alla madre dell'alunna, anch'essa 14enne, di cui aveva fornito il nome l'ha messa con le spalle al muro svelando la bugia: questa, infatti, non ha potuto fare altro che dichiarare che la figlia non aveva mai frequentato la scuola dall'inizio dell'anno e che in quel momento era lì con lei e che da lì non si era mai mossa. A quel punto anche i poliziotti hanno voluto vederci chiaro: interrogata la giovane, a loro ha confessato la sua verità. Se si era sostituita a quella ragazza che a scuola non andava mai era solo per fare pace col suo ragazzo col quale aveva litigato. Il tutto con la complicità degli altri alunni che sapevano, ma che davanti a un motivo così comprensibile a quell'età, non avevano mai denunciato lo scambio di persona. Ora però l'innamorata che frequenta due scuole rischia una denuncia per sostituzione di persona. E rischia di passare un guaio anche la ragazza, della quale ha preso il posto (che adesso dovrà chiaramente rispettare l'obbligo scolastico): qualcuno infatti, potrebbe volerci vedere chiaro e capire perché a scuola non va mai.
(ANSA)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Furto d'identità per amore: 14enne nei guai per stare vicina al fidanzatino

NapoliToday è in caricamento