Camorra, arrestato latitante su un bus di linea: fatale una carta d'identità malridotta

Bloccato alla frontiera di Ventimiglia su un bus

Raffaele Iorio, 41 anni, originario di Acerra, ritenuto vicino al clan dei Lombardi, è stato arrestato alla barriera autostradale dell'A10, a Ventimiglia, dagli agenti della polizia di frontiera.

L'uomo, con precedenti che vanno dall'associazione di tipo mafioso al traffico di armi e stupefacenti, viaggiava su un pullman "Flixbus", proveniente da Marsiglia e diretto a Roma.

Fatale una carta di identità in pessime condizioni, che ha attirato l'attenzione degli agenti. E' emerso durante i controlli, che l'uomo, latitante da lungo tempo, si era rifugiato in Francia, dopo una condanna a circa 5 anni di reclusione, pronunciata nel 2017 ad Ancona, per un cumulo pene per traffico di droga e reati tributari.

 Iorio, trovato con 4 grammi di hashish, è stato portato in carcere a Sanremo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maximall Pompeii: 200.000 mq di attività turistico-commerciali per 1.500 posti di lavoro

  • Virus dalla Cina, intervista al virologo: "Allarme ingiustificato. Fa più paura l'influenza"

  • Giallo a Mergellina: donna trovata morta in casa in un lago di sangue

  • La Polizia Penitenziaria a Tina Colombo: "Non prenda in giro i napoletani"

  • Droga e bombe nascoste nel magazzino: arrestato 26enne napoletano

  • "Non voglio andare al Loreto Mare, portatemi al Cardarelli": paziente prende a testate l'autista del 118

Torna su
NapoliToday è in caricamento