menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Racket del pane: condannati gli uomini del clan Lo Russo

Un totale di 245 anni di carcere ai danni di 19 presunti affiliati. Avevano imposto il pane del clan nel quartiere Chiaia

Arrivano le prime condanne per gli uomini del clan Lo Russo che a partire dal 2009 avevano imposto l'acquisto del pane prodotto dal clan nel quartiere Chiaia a Napoli. Il Gip Paola Piccirillo del tribunale di Napoli ha condannato a pene che vanno dai 20 ai quattro anni una serie di elementi ritenuti vicini al clan partenopeo. In particolare sono arrivate un totale di 19 condanne per un cumulo totale di 245 anni di carcere. Il magistrato ha accolto la tesi dell'accusa sostenuta dai sostituti della Direzione distrettuale antimafia, Enrica Parascandolo ed Henry John Woodkock.

Nonostante lo sconto di un terzo della pena finale per la scelta di essere giudicati con rito abbreviato, gli imputati hanno subito pene esemplari. Nel dettaglio sono stati condannati: Luigi Cutarelli e Vincenzo Lo Russo, 20 anni; Gaetano Cifrone, Francesco Danese, Gerardo De Leo, Mariano Torre, Ciro Perfetto e Gennaro Ruocco, 16 anni; Antonio Buono, 14 anni e otto mesi; Domenico Cerasuolo e Carlo Lo Russo, 14 anni, Giulio De Angioletti e Anna Serino, otto anni, Domenico Rusciano, sette anni; Anna Gargano, quattro anni e quattro mesi, Carmine Danese, quattro anni. 

Il giudice ha anche disposto il sequestro di somme di denaro, negozi e panifici di proprietà dei condannati. Fondamentale per la conferma del castello accusatorio sono state le dichiarazioni del collaboratore di giustizia, Antonio Lo Russo che aveva confermato, lo scorso gennaio, l'investimento nell'acquisto di un panificio il cui pane veniva poi imposto nel quartiere dando al clan una rendita di 10mila euro al mese.  

A poche ore dalla sentenza è arrivata anche la soddisfazione di rappresentanti istituzionali. In particolare hanno annunciato un'iniziativa il presidente dell'Unipan, Mimmo Filosa e il consigliere regionale, Francesco Emilio Borrelli. «Per ringraziare forze dell’ordine e magistratura per le condanne, venerdì 28 aprile saremo nel Pallonetto di Santa Lucia, nel regno del clan Lo Russo, per festeggiare la loro condanna distribuendo gratis il pane prodotto legalmente».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Commissario Ricciardi ritornerà: la seconda stagione non è un'utopia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Festival di Sanremo, chi è Greta Zuccoli

  • Media

    Un Posto al Sole, le anticipazioni delle puntate dall'8 al 12 marzo

  • Media

    "Live - Non è la D'Urso" chiude, nuovo programma per la conduttrice

Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento