rotate-mobile
Martedì, 17 Maggio 2022
Cronaca

Raccolta differenziata, de Magistris presenta il "Modello Napoli"

Da novembre, in città, un sistema integrato di isole ecologiche, raccolta porta a porta, bidoncini per il conferimento dell'umido lì dove il porta a porta non arriva, ed impianti di compostaggio

Un "Modello Napoli": così il sindaco Luigi de Magistris descrive il nuovo sistema di raccolta differenziata presentato oggi alla città. Prenderà infatti il via a novembre - prima in via sperimentale in quattro quartieri, poi in tutto il territorio del Comune - un nuovo metodo per separare l'umido dal secco. "Con questo sistema - ha detto de Magistris - dimostriamo che siamo pronti, insieme alla maggioranza dei napoletani, ad andare avanti per la nostra strada che porta a Rifiuti zero nel 2020". "La nostra - ha aggiunto il sindaco - non è solo una posizione ideologica, ma dimostriamo che è una strada che concreta, fatta di risultati".

Il sistema integrato del "Modello Napoli" si compone di isole ecologiche, raccolta porta a porta, bidoncini per il conferimento dell'umido lì dove il porta a porta non arriva, impianti di compostaggio. "Questo sistema di raccolta con contenitori specifici per l'umido - ha proseguito de Magistris - non è un passo indietro rispetto al porta a porta, ma un balzo in avanti considerando le risorse economiche che abbiamo e, inoltre, è un modello che tiene conto del fatto che il porta a porta non funziona benissimo ovunque". "Si tratta - ha concluso il primo cittadino - di un modo di adattare il nostro progetto alle caratteristiche della città".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Raccolta differenziata, de Magistris presenta il "Modello Napoli"

NapoliToday è in caricamento