Cronaca

Flop differenziata in Campania, in tre anni si sarebbero potuti risparmiare 210 milioni

Dati Ispra: nella regione raggiunta la quota del 41% di raccolta differenziata, distante dunque di quasi 10 punti rispetto alla fatidica soglia del 50%

Se in Campania si fosse raggiunto il 50% di raccolta differenziata, i cittadini avrebbero potuto risparmiare 210 milioni in tre anni (nove euro a testa), secondo la ricerca di Althesys, società milanese specializzata nelle consulenza nei settori dell’energia e dell’ambiente.

Lo studio a cui il Mattino dedica ampio spazio evidenzia come in Campania, Lazio e Sicilia si siano persi 422 milioni per il mancato riciclo dei rifiuti nel 2012. Nelle tre regioni in sostanza i mancati benefici della raccolta differenziata sono di 1,3 miliardi che vanno e gravare direttamente sulle tasche dei cittadini considerati i costanti incrementi della Tarsu.

In Campania secondo i dati Ispra si sarebbe raggiunta la quota del 41% di raccolta differenziata, distante dunque di quasi 10 punti rispetto alla fatidica soglia del 50%.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Flop differenziata in Campania, in tre anni si sarebbero potuti risparmiare 210 milioni

NapoliToday è in caricamento