menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Le Quattro Giornate di Napoli, si celebra il 68esimo anniversario

Il sindaco de Magistris deporrà corone d'alloro in memoria dei Martiri napoletani caduti per la libertà e la democrazia. Questa sera al Maschio Angioino appuntamento con La Resistenza della Memoria

In occasione del 68esimo Anniversario delle Quattro Giornate di Napoli, il sindaco Luigi de Magistris deporrà questa mattina corone d'alloro in memoria dei Martiri napoletani caduti per la libertà e la democrazia. Alle celebrazioni prenderanno parte anche gli assessori della Giunta Comunale nei diversi istituti scolastici cittadini.

Come si legge sul sito del Comune di Napoli: "L'insurrezione del settembre del 1943 fu rivolta di popolo. Settantasei ore di ininterrotti combattimenti che videro protagonisti uomini, donne, giovani mossi dalla non più contenibile insofferenza verso la dittatura e l'occupazione militare germanica. Un'insurrezione che non ebbe connotazioni di classe o di genere. Sulle barricate, dalle case, nelle strade combatterono operai, studenti, intellettuali, ex militari; uomini e donne ugualmente impegnati negli scontri a fuoco, nelle altrettanto importanti e rischiose operazioni di sostegno tattico agli insorti, nell'aiuto ai feriti o nella pietosa opera di recupero dei caduti. Una rivolta spontanea, una lotta breve ma estremamente intensa che permise alle truppe alleate di entrare il 1° ottobre in una città già libera e che meritò il conferimento della Medaglia d'oro al Valor militare alla città con la motivazione 'Con un superbo slancio patriottico sapeva ritrovare, in mezzo al lutto e alle rovine, la forza per cacciare dal suolo partenopeo le soldatesche germaniche sfidandone la feroce disumana rappresaglia. Impegnata un'impari lotta col secolare nemico offriva alla patria nelle Quattro Giornate di fine settembre 1943, numerosi eletti figli. Col suo glorioso esempio additava a tutti gli italiani la via verso la libertà, la giustizia, la salvezza della Patria. Napoli, 27 - 30 settembre 1943'".

E questa sera al Maschio Angioino appuntamento con La Resistenza della Memoria. Il programma:

"24 Grana in versione acustica"
Francesco Di Bella e Peppe Fontanella suoneranno  tre brani in versione acustica  e la bellissima Scugnizzi, dedicata proprio alle Quattro Giornate.
 
"Timing Alpha live set"
Il progetto musicale del pianista Sergio Colicchio e della sua band; un omaggio alla Quattro Giornate con una miscela di musica classica ed elettronica.
 
"Spartacus"
Giovanni Ludeno, da un testo di Igor Esposito; accompagnamento musicale di Ciro Riccardi e Duccio D'Alò.
 
"La persistenza delle memorie"
Contributo visivo del videomaker e giornalista Beniamino Daniele.
 
"L'Erba Rossa"
Mostra fotografica sui luoghi delle stragi nazi-fasciste in Campania.
 
ingresso gratuito fino ad esaurimento posti

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento