Cronaca

“Quarto sistema” a Torre Annunziata: in manette l'ultimo irreperibile

Arrestato il 31enne Salvatore Carpentieri. Era sfuggito al blitz dello scorso 25 settembre

Stamattina gli agenti del commissariato di Torre Annunziata hanno eseguito un’ordinanza di applicazione della misura cautelare della custodia in carcere emessa dal Gip del Tribunale di Napoli su richiesta della procura di Napoli, Direzione Distrettuale Antimafia, nei confronti di Salvatore Carpentieri, 31enne torrese. L’uomo era sfuggito alla cattura lo scorso 25 settembre quando furono arrestate 12 persone gravemente indiziate di associazione di tipo mafioso, estorsione, danneggiamento, porto e detenzione di materiale esplodente, questi ultimi aggravati dal metodo mafioso e dalla finalità di affermare la supremazia del clan “Quarto Sistema” operante a Torre Annunziata e in aperto e dichiarato contrasto con i clan storicamente egemoni sul territorio (clan Gionta e Gallo Cavalieri). Il 31enne è stato rintracciato nel parco Penniniello a Torre Annunziata presso l’appartamento di una parente che è stata denunciata per favoreggiamento.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Quarto sistema” a Torre Annunziata: in manette l'ultimo irreperibile

NapoliToday è in caricamento