rotate-mobile
Lunedì, 17 Giugno 2024
Cronaca Castellammare di stabia

Castellammare, la pubblicità è troppo sexy. Il parroco protesta

Una casa di abbigliamento femminile mette in mostra il corpo nudo di una giovane avvolto dalle spire di un serpente. Chiaro il richiamo al personaggio biblico di Eva, la prima donna cacciata dal paradiso terrestre

Ancora una volta una pubblicità sotto accusa. Siamo a Castellammare ove, come racconta il quotidiano Metropolis, a far innervosire don Michele Di Martino, parroco della Chiesa del Carmine, è la scelta di una casa di abbigliamento femminile.

L'idea: far apparire nella loro campagna una giovane con i seni coperti solo dai lunghi capelli bruni, le parti intime nascoste da una mela. Il corpo, nudo, avvolto dalle spire di un serpente. Per il religioso, il richiamo al personaggio biblico di Eva, la prima donna cacciata dal paradiso terrestre per avere disobbedito al Dio creatore.

Come ha spiegato don Michele Di Martino ai fedeli durante l’omelia di domenica: "Non sono un bacchettone, ma quell’immagine l'ho trovata davvero inappropriata e fastidiosa. Possiamo fare tutti i discorsi educativi che vogliamo, ma se poi quello è il messaggio che una ragazzina si ritrova davanti agli occhi, come la mettiamo?".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Castellammare, la pubblicità è troppo sexy. Il parroco protesta

NapoliToday è in caricamento