menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il Piebury Corner

Il Piebury Corner

Pub dell'Arsenal assaltato, Scotland Yard dà la colpa ad un inglese

I gestori del Piebury Corner di Londra indicarono i supporter napoletani come autori delle violenze, eppure l'unico sotto inchiesta per ora è un inglese di 42 anni

Mancava poco ad Arsenal-Napoli, importante sfida di Champions League, quando il Piebury Corner di Londra fu vandalizzato. Nel piccolo locale del quartiere di Ashburton Grove, in Holloway Road, a poche centinaia di metri dall’Emirates Stadium, si consumarono scene di non proprio ordinaria devastazione: un ferito, vetri rotti, danni agli interni.
I media inglesi puntarono subito il dito contro i tifosi del Napoli. Da lì indignazione, luoghi comuni, scuse più o meno ufficiali. La sorpresa però è che le indagini di Scotland Yard stanno indicando altri potenziali colpevoli.

Il primo accusato è infatti tale Jason Philpott, 42 enne di Gosport nell'Hampshire, che oggi è apparso davanti ai giudici del tribunale di Higbury. Gli inquirenti specificano che l'uomo non è collegato a nessuna tifoseria, e che al momento è accusato di aggressione e lesioni personali. Già nei giorni scorsi si era fatta largo una ricostruzione ben diversa da quella fatta in un primo momento: alcune delle persone coinvolte nel raid pare fossero tifosi del Millwall che avevano “sconfinato” nella zona dell'Arsenal, per l'occasione con sciarpe del Napoli al collo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Tony Colombo, l'annuncio: "A fine mese dirò addio alle scene musicali"

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Fabbrica del falso alla Sanità: la scoperta della finanza

  • Salute

    Covid, da ricercatori napoletani arriva il vaccino in pillole

  • Cronaca

    Pippotto è evaso dal carcere: è accusato dell'omicidio Buglione

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento