De Magistris rincara la dose: "Il mio provvedimento clamoroso è una provocazione"

Il sindaco: "Sto dicendo o al Governo nazionale e al governo regionale che dovevano assumersi la responsabilità di fare la zona rossa"

 ''La clamorosità del provvedimento sta nella provocazione. In qualche modo sto dicendo al Governo nazionale e al governo regionale che se il problema sono le persone che camminano e il contagio si diffonde non si deve scaricare sui cittadini, sui poliziotti e sul sindaco ma dovevate assumervi la responsabilità di fare la zona rossa''. Così a Rainews24 il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, rispetto ''ai provvedimenti clamorosi'' annunciati nella tarda serata di martedì e che si concretizzeranno oggi con l'emanazione di un'ordinanza.

L'ex pm ha spiegato: ''Farò un elenco di circa 90 strade che sono state individuate insieme col Comitato provinciale per l'Ordine e la sicurezza in cui ci sono molte persone che camminano e nel caso in cui ci siano assembramenti particolari si interverrà sulle 90 strade''. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vitamina D e prevenzione del Covid-19, qual è la connessione: risponde l’esperto

  • Morte Maradona, Cruciani e Parenzo: "Non si piange un cocainomane, multe ai napoletani assembrati"

  • E' morto Diego Armando Maradona, Napoli piange per il suo campione: veglia funebre al San Paolo

  • Dramma nel salernitano, muore per Covid-19 una 33enne avvocato incinta

  • Morte di Maradona, Laura Pausini: "In Italia fa notizia la morte di un uomo poco apprezzabile"

  • Sallusti ricorda Maradona: "Drogato, imbroglione, alcolista, sessista, evasore, comunista"

Torna su
NapoliToday è in caricamento