rotate-mobile
Martedì, 18 Giugno 2024
L'allarme

Lite tra commercianti: prova a sparare al rivale ma la pistola s'inceppa

Il titolare di un bar ha provato a colpire un pizzaiolo reo di rubargli i clienti

Tenta di uccidere il negoziante rivale ma la pistola si inceppa. Tragedia sfiorata martedì scorso nel centro di Napoli, al culmine di una lite tra commercianti, scoppiata all'ora di pranzo. Il titolare di un bar, che accusava un pizzaiolo di rubargli i clienti, ha tentato di sparare contro il collega ma, per fortuna, la pistola si è inceppata. Il gesto ha causato il panico nella zona.

L'aggressore ha esploso due colpi in aria prima di rivolgere l'arma - una calibro 7.65, detenuta illegalmente - contro la vittima. È stato arrestato in flagranza di reato e chiuso nel carcere napoletano di Poggioreale. L'uomo, con precedenti per rapina e porto abusivo di armi da fuoco, assistito dall'avvocato Fabrizio De Maio del foro di Lagonegro, è atteso stamattina davanti al gip di Napoli per l'udienza di convalida: gli inquirenti gli contestano il reato di tentato omicidio aggravato dai motivi abietti e futili.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lite tra commercianti: prova a sparare al rivale ma la pistola s'inceppa

NapoliToday è in caricamento