rotate-mobile
Lunedì, 26 Febbraio 2024
Cronaca San Ferdinando

La protesta dei disoccupati non si placa, disagi in centro e in provincia

Per il terzo giorno continuano i cortei e le manifestazioni dei disoccupati napoletani. A quelli del progetto isola si aggiungono quelli del Comune, quelli della sigla Sll. Anche ad Acerra e Afragola, come ieri, nuove proteste. Sospeso lo sciopero della fame dei lavoratori Isola

La protesta dei disoccupati non accenna a diminuire. Ieri, dopo due giorni di proteste intense, due cortei dei senzalavoro e dei precari hanno mandato il traffico in tilt nel centro di Napoli. In piazza sono scesi gli Lsu del Comune di Napoli, circa duecento, che chiedono la regolarizzazione di 870 addetti negli organici della Pubblica amministrazione. Il corteo è partito da piazza Matteotti e dopo aver percorso via Medina, ha raggiunto piazza Municipio per chiedere un incontro con il sindaco.

Il tutto si è svolto proprio mentre un altro corteo di disoccupati, aderenti alla sigla Sll, attraversava le vie del centro diretto verso la sede della Provincia. Inevitabili le conseguenze sul traffico.

Continuano le proteste anche ad Acerra e ad Afragola, dove un centinaio di manifestanti appartenenti al movimento corsisti di Acerra ha bloccato lo svincolo dell'asse mediano che porta all'Ipercoop.

Intanto, hanno sospeso lo sciopero della fame i disoccupati Isola che da ieri manifestavano all'esterno della sede del Consiglio regionale della Campania, al Centro direzionale di Napoli. I corsisti hanno deciso di sospendere la loro protesta in attesa degli esiti di una prossima riunione tecnica nella quale si dovrà decidere come garantire continuità ai partecipanti al progetto I.so.la. ed ai corsi di formazione. La protesta era partita nel pomeriggio di ieri ed una trentina di manifestanti, tra i quali molte donne, sono rimaste per l'intera notte sotto il colonnato dell'edificio.

In serata la protesta dei senza lavoro che avevano occupato la carreggiata stradale nei pressi dello svincolo dell'asse mediano che porta all'Ipercoop di Afragola è terminata. I disoccupati hanno lasciato la strada dopo una trattativa con il dirigente del locale commissariato di polizia, e con alcuni funzionari della Digos di Napoli. I manifestanti chiedono che la Regione Campania vari un progetto occupazionale che sia poi finanziato dal Governo.
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La protesta dei disoccupati non si placa, disagi in centro e in provincia

NapoliToday è in caricamento