Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Commercianti tentano blocco stradale in via Foria

Napoli, ancora proteste per le misure anti-Covid. In strada anche esponenti di Casapound, i negozianti: "Manifestazione non politica, tutti i cittadini della zona sono bene accetti". Le forze dell'ordine impediscono la marcia

 

Non si contano più le proteste messe  in atto da cittadini e commercianti a Napoli e provincia. Nel pomeriggio di oggi, 28 ottobre, un gruppetto di commercianti prevalentemente titolari di bar, ha tentato un blocco stradale tra via Foria e piazza Carlo III sventato dalle forze dell'ordine. L'intervento della polizia ha generato tensioni dissipate nel giro di pochi minuti. 

Gli esercenti, allora, hanno sfilato sui marciapiedi in direzione piazza Cavour. Tra le fila dei manifestanti anche esponenti della sezione Via Berta di Casapound. "Questa protesta non ha colori politici, tutti i cittadini della zona sono bene accetti" hanno precisato i commercianti che promettono azioni più eclatanti nei prossimi giorni. 

I contenuti della mobilitazione sono quelli che da giorni vengono sottolineati: "Chiudere un bar alle 18 ci mette in grande difficoltà. Perché si colpisce solo questo settore mentre i mezzi pubblici vanno avanti senza alcuna regola e con assembramenti incontrollati?". La prospettiva di un nuovo lockdown non viene rifiutata, a patto che lo Stato aiuti aziende e lavoratori: "La cassa integrazione deve arrivare subito, non dopo 6 mesi come avvenuto a marzo". 

(Foto De Cristofaro)

Potrebbe Interessarti

Torna su
NapoliToday è in caricamento