rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Cronaca Ercolano

Nuova protesta sul Vesuvio: gli operai si calano nel cratere

I lavoratori dell'ex cooperativa Vesuvio, Natura e Lavoro, come già avvenuto lo scorso 23 aprile, si sono sistemati su uno spuntone di roccia del Cratere con un riparo di fortuna e uno striscione

Una decina di lavoratori della ex cooperativa Vesuvio, Natura e Lavoro si è calata nuovamente all'alba all'interno del cratere del Vesuvio. Fino al 2008 la ex cooperativa espletava servizi di pulizia e manutenzione dei sentieri all'interno del Parco Nazionale del Vesuvio. Sul posto è presente la polizia.

I lavoratori - come già avvenuto lo scorso 23 aprile - si sono sistemati su uno spuntone di roccia del cratere con un riparo di fortuna e uno striscione. Sul ciglio del cratere sono presenti anche i loro colleghi rimasti senza sostegno economico, dopo la scadenza della cassa integrazione e della mobilità in deroga.

La protesta, fa sapere il sindacalista Cisl ed ex lavoratore, Ciro Fusco nasce per richiamare l'attenzione su una vertenza che si trascina dal 2008 ed ancora oggi non trova soluzione "nonostante il 2 maggio ci sia stata la convocazione da parte della Commissione lavoro del Consiglio regionale con i sindacati".

Protesta nel cratere del Vesuvio © Tm NewsInfophoto

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuova protesta sul Vesuvio: gli operai si calano nel cratere

NapoliToday è in caricamento