Giovedì, 29 Luglio 2021
Cronaca Corso Campano

Mobilitazione contro la Tares: un migliaio di persone in piazza a Giugliano

Sit in davanti al Comune per chiedere un incontro con i commissari prefettizi e la sospensione immediata dei pagamenti. La denuncia: "Nessuna agevolazione prevista, nemmeno per le fasce deboli o le famiglie disagiate"

Protesta contro 'caro Tares' a Giugliano (foto "Giugliano siamo noi" facebook)

Giugliano: nuova manifestazione di protesta contro il ''caro Tares'' (la tassa sui rifiuti e sui servizi), dopo la mobilitazione del 28 dicembre scorso che ha visto in piazza i Giuglianesi contro tassa e inceneritore

Sono oltre un migliaio i manifestanti, che scesi in piazza, hanno inscenato un sit davanti alla sede comunale, al corso Campano, chiedendo un nuovo incontro con i commissari prefettizi che governano la città. I manifestanti chiedono l'immediata sospensione dei pagamenti, segnalando anche che nemmeno per le fasce deboli e per le famiglie disagiate sono state previste riduzioni.

E così, una famiglia di quattro persone - che occupa un alloggio che supera di poco i 90 metri - deve pagare circa 800 euro. Ma a far infuriare i cittadini è stato anche il fatto che i moduli "F24" relativi al pagamento della prima rata (che segnano la scadenza del 16 dicembre 2013) riportano un codice errato. Una situazione che ha creato non pochi disagi. Alcuni istituti di credito non li hanno accettati e per questo i cittadini sono stati costretti a recarsi di nuovo al Comune per far apporre le correzioni.
(ANSA)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mobilitazione contro la Tares: un migliaio di persone in piazza a Giugliano

NapoliToday è in caricamento