rotate-mobile
Lunedì, 24 Giugno 2024

Strade bloccate e cori, la protesta invade il centro: "A voi i vitalizi, a noi togliete il Reddito di Cittadinanza"

Manifestazione contro i tagli al RdC. Presenti tra gli altri disoccupati del Movimento 7 novembre, attivisti e sindacalisti

Fischi, urla. L'invito, diretto alla presidente del Consiglio Giorgia Meloni, a dimettersi, qualche “vaffa”. "Vergogna". E ancora gli slogan: “Togliete 500 euro alla povera gente e vi siete aumentati i vitalizi”, “Fascisti”, “Il reddito di cittadinanza non si tocca”.

Napoli manifesta contro i tagli al reddito di cittadinanza voluti dal governo di destra presieduto da Giorgia Meloni. Il corteo di stamane è particolarmente rumoroso. Più di 500 persone si sono mosse da piazza del Gesù per rivendicare il loro diritto alla misura contro la povertà osteggiata e fortemente ridimensionata dall'esecutivo.

In strada ex percettori di RdC, disoccupati del Movimento 7 novembre, attivisti e sindacalisti. Che si stanno facendo sentire davanti agli sguardi attoniti dei turisti, presenti in massa tra le strade del centro cittadino.

Poco prima di mezzogiorno il corteo ha bloccato corso Umberto in entrambe le direzioni per qualche decina di minuti, spostandosi poi in direzione Palazzo Santa Lucia, dove si trova la sede della giunta regionale campana.

La protesta contro i tagli al Reddito di Cittadinanza (foto Romano-NT)

Video popolari

NapoliToday è in caricamento