rotate-mobile
Cronaca Ischia

Corse notturne sospese, Ischia protesta: niente derrate alimentari

Dalla scorsa notte fermi tir e operatori del settore ortofrutticolo ed ittico. "Andremo avanti ad oltranza". Via libera solo a medicinali, carburanti e camion di rifiuti

Blocco del traffico commerciale tra Ischia e la terraferma. Dalla scorsa notte è infatti partita la protesta a tempo indeterminato di tir e operatori del settore ortofrutticolo ed ittico contro il taglio, deciso dalla compagnia privata Medmar, delle corse notturne da e per l'isola. Banchine e strade limitrofe sono occupate da autocarri e veicoli.

Alla protesta si è giunti dopo il fallimento di una trattativa che era stata intavolata con il presidente della commissione trasporti della Regione Campania, Domenico De Siano (Pdl).

LA SITUAZIONE ATTUALE - Via libera a medicinali, carburanti e camion di rifiuti, ma stop totale per le derrate alimentari. L'ultima protesta simile avvenne nel novembre 2006. Fronte compatto, quello di camionisti e commercianti: i primi problemi si sono registrati alle 8,00 con l'arrivo della nave Caremar partita alle 6,30 da Napoli per Ischia. All'arrivo numerosi autocarri carichi di derrate alimentari destinate ai supermercati sono stati bloccati nel porto dai manifestanti.

"Siamo costretti a questa protesta - afferma il leader degli autotrasportatori Giovanni Lombardi - perché tutti sono stati sordi alle nostre richieste ed alle nostre istanze. Andremo avanti ad oltranza, fino a quando non saranno ripristinate le corse notturne".
Il blocco coinvolge anche il secondo porto isolano, quello di Casamicciola. Entrambi gli approdi sono presidiati da polizia, carabinieri e guardia costiera. (Ansa)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Corse notturne sospese, Ischia protesta: niente derrate alimentari

NapoliToday è in caricamento